Il punto sulla riforma Accrual. Un convegno ad Afragola per spiegare i dettagli della nuova contabilità pubblica

riforma accrual

 

Si è svolto questa mattina (16/04/24) il convegno “Riforma Accrual: un patrimonio per gli enti locali“, organizzato dal Comune di Afragola in collaborazione con Kibernetes. L’assise ha avuto il compito di fare il punto sullo stato di avanzamento della riforma della contabilità pubblica di tipo “accrual”, con particolare attenzione al tema della gestione del patrimonio pubblico.

Nella sala del comune campano, infatti, si sono trovati esperti che hanno messo in luce gli ambiti che, se adeguatamente gestiti, possono avere un ritorno positivo per gli enti. In particolare la gestione del patrimonio pubblico degli enti locali può essere una leva strategica per migliorare la gestione complessiva dell’ente, dal punto di vista economico ma anche organizzativo.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Afragola, Antonio Pannone, e della sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento Pina Castiello, si sono aperti i lavori. Il primo relatore è stato Carmine Cossiga, esperto di contabilità pubblica e revisore legale, che ha parlato dell’importanza del patrimonio negli enti locali. È seguita la relazione del magistrato della Corte dei Conti, Domenico Cerqua, “La gestione del patrimonio pubblico come leva strategica“. 

 La seconda parte della mattinata si è aperta con l’intervento di Mariano D’Amore, presidente dello Standard Setter Board, intitolato “La riforma della contabilità accrual“.

La giornata si è conclusa con la relazione di Gianluigi Sbrogiò, responsabile dell’Area Contabilità Kiberentes ed esperto della riforma e del PNRR (qui una lista dei suoi articoli sull’argomento), che ha approfondito il tema oggetto del convegno. Sbrogiò ha infatti parlato di “Riforma accrual, la formazione come opportunità. L’importanza delle attività propedeutiche su patrimonio e contabilità“.

Dettagli riforma Accrual