L’importanza strategica del riordino del demanio strade. A Rimini un tavolo tecnico con i comuni della provincia

 

Si è svolto questa mattina (26/03/24) il tavolo tecnico “Riordino del demanio strade, un’opportunità per il territorio. La best practice della Provincia di Rimini”. Nella Sala Marvelli della Provincia, Gianluca Pesce, Daniele Iannucci e Andrea Dell’Ova di Kibernetes hanno illustrato il lavoro di riordino del demanio strade realizzato per l’amministrazione romagnola. La giornata è stata anche l’occasione per affrontare i temi strategici di gestione del patrimonio in sinergia con gli indirizzi del Piano Territoriale di Area Vasta (PTAV).

L’obiettivo di Kibernetes è infatti quello di fornire all’ente un quadro conoscitivo completo di tutte le situazioni patrimoniali e demaniali presenti sull’intero territorio. Queste conoscenze hanno permesso all’ente di avviare un processo di riordino catastale delle particelle ricadenti su strada, valutare tutte le situazioni di disallineamento della titolarità e considerare il patrimonio di terreni della Provincia in un’ottica di pianificazione strategica. Accanto a questi dati, Kibernetes ha fornito un quadro completo degli ambiti territoriali in cui si possono implementare azioni di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici.

È stato proprio quest’ultimo un aspetto sottolineato dalla dirigente provinciale alla Pianificazione, l’architetto Roberta Laghi. “I Comuni sono dei grossi proprietari terrieri ma devono conoscere il proprio patrimonio per gestirlo al meglio, anche in ottica di intervenire per adattarsi ai cambiamenti climatici, con delle politiche adatte alla mitigazione degli effetti”, ha dichiarato la dirigente.

Ai lavori ha partecipato anche l’Agenzia delle Entrate territoriale, con il suo direttore, Pasquale Guerra, interessata al lavoro di riordino, e dieci comuni della provincia, su 27 in totale, interessati anche loro a conoscere la mappatura dei terreni di loro competenza.

La giornata di lavoro si è aperta con la relazione del Dirigente Lavori Pubblici, Viabilità e Patrimonio, Fausto Sanguanini, che con la RUP di progetto, Maddalena Dionigi, ha evidenziato il contesto in cui opera la Provincia, le casistiche e le difficoltà riscontrate oltre alle necessità specifiche del territorio e gli obiettivi da raggiungere.