Un appuntamento atteso dagli enti: il Webinar Kibernetes sul riordino del demanio stradale

 

 

Province e Comuni si trovano a dover gestire molti casi di demanio stradale non correttamente definito, sia dal punto di vista tecnico catastale, sia da quello giuridico legato alla titolarità. Situazioni come queste comportano difficoltà gestionali: nella gestione dei rapporti con i cittadini, nell’implementazione di opere pubbliche (oggi tema di prim’ordine con il PNRR) e un aggravio per il personale. 
 
Molti enti, con il supporto di Kibernetes, hanno avviato percorsi di riordino dei sedimi stradali, volti a regolarizzare catastalmente l’attuale gestione del sistema: accorpamento alla Partita 5 del Catasto, acquisizioni, frazionamenti, piani particellari.
 
Alla luce del forte interesse per l’argomento, Kibernetes propone la 4‭ᵃ edizione di WEBINAR GRATUITO SUL DEMANIO STRADE, appuntamento annuale per approfondire, fornire spunti operativi, indicazioni normativo-metodologiche utili ad affrontare il tema in maniera efficace.
 
 
Relatori: 
Gianluca Pesce, Responsabile servizi e progetti area territorio e ambiente
Daniele Iannucci, Consulente area patrimonio territorio e ambiente, esperto in demanio stradale
 
Argomenti:
➡️ L’esperienza maturata nel corso degli anni: valutazione di casi specifici riscontrati sul demanio stradale comunale e provinciale.
➡️ Massimizzare il processo di riordino cartografico-catastale e giuridico, l’importanza di un Atto ricognitivo ai fini acquisitivi.
➡️ Il Piano Particellare di Frazionamento, come strumento propedeutico all’acquisizione del sedime stradale.
➡️ L’utilizzo dell’usucapione pubblico a partire dal 30 giugno 2023. Cosa succede a vent’anni dell’entrata in vigore del Testo Unico delle Espropriazioni.
➡️ Le soluzioni messe a disposizione dal legislatore per un riordino della titolarità giuridica: quali iter amministrativi seguire.
➡️ I Progetti di riordino del Demanio Stradale: l’esempio di un caso specifico
➡️ Questioni sollevate dai partecipanti, spunti operativi per il riordino
 
📆Quando? Giovedì 29 febbraio dalle 11 alle 12.30